Home > Server > Gestione email con SME e fetchmail

Gestione email con SME e fetchmail

Tra i tanti servizi utili che SME implementa nativamente uno in particolare è a volte poco sfruttato, quello di mail server. Scriverò quindi di come sfruttarlo e come configurarlo assieme a fetchmail per un proficuo uso.

La prima cosa da mettere in chiaro è che il mail server di SME crea una nuova casella email per ogni utente configurato; più di una in realtà, crea svariati alias in funzione di alcuni campi del profilo dell’utente stesso. Email utenti SMEPer ogni utente configurato avremo la casella email (e relativi alias) attivata secondo lo schema che possiamo vedere sotto il menu del server-manager da
Configurazione > Rivedi la configurazione
Ma come fare per poter scaricare le email di indirizzi esterni (user@dominio.it)? Un modo per fare ciò è impostare il nostro server SME come vero server di posta andando a modificare i record MX, che indicano i nomi dei server SMTP che ricevono la posta destinata alle caselle del domino.
Ciò a volte non è agevole per i più svariati motivi (IP non fisso, problemi di gestione…) e quindi ci può aiutare l’approccio con un’ottica diversa.

Il bello della comunità Open Source è che gli autori dei software (più precisamente i detentori dei diritti) ne permettono, anzi ne favoriscono il libero studio e l’apporto di modifiche da parte di altri programmatori indipendenti. Grazie anche a questa filosofia è stato creato fetchmail, un software opensource; è un client IMAP e POP3 molto attrezzato che da la possibilità di scaricare automaticamente la posta da server remoti IMAP e POP3 e di salvarla nelle caselle di posta locali. Offre diverse caratteristiche, alcune delle quali sono:

  • Supporto dei protocolli POP3, APOP, KPOP, IMAP, ETRN e ODMR
  • Può essere eseguito in modalità demone per verificare in modo periodico la presenza di nuovi messaggi
  • Può recuperare più caselle di posta e inoltrare i relativi messaggi a diversi utenti locali, a seconda della sua configurazione

Grazie al lavoro di alcuni programmatori è stato creato un Contrib per SME che ci permette di installarlo e configurarlo con facilità sul nostro server SME seguendo pochi semplici passaggi. Basterà infatti da root dare il comando

yum --enablerepo=smecontribs install smeserver-fetchmail

e un nuovo pannello di controllo ci apparirà nel server-manager sotto la voce
Collaborazione > Recupero email

Utenti fetchmail

Questo pannello ha due parti principali, una con cui abilitare le diverse funzioni e un’altra con il riassunto degli utenti e delle mail associate. Grazie a questi pannelli sarà possibile gestire in maniera completa la ricezione e consegna delle email dal nostro provider internet verso le utenze locali.

pulsanti fetchmailQuesto sistema, oltre a fare del nostro SME il centro di smistamento delle email aziendali, ci mette al sicuro da alcuni abusi che potrebbero esserci  in quanto le password di gestione delle email “remote” non avranno bisogno di essere divulgate. La configurazione è intuitiva e i vari parametri sono spiegati (in inglese) nella guida dell’autore del contrib a questo indirizzo.
Una volta che le mail remote avranno raggiunto il nostro server le possibilità di accesso e consultazione si moltiplicano. Oltre al tradizionale accesso POP3 e IMAP dall’interno della rete e POP3S e IMAPS dall’esterno, SME ci permette infatti di accedere ancheattraverso una comoda interfaccia via web (HTTPS) che sfrutta Horde, un framework orientato agli oggetti sfruttato in questo caso per fornire i servizi webmail e rubrica condivisa.

impostazioni accesso emailLe modalità di accesso alla posta del server potranno essere cambiate agendo nelle opzioni del pannello di controllo sotto la voce
Configurazione > E-mail > Cambia configurazione accesso email
del server-manager di SME. Potremo quindi abilitare o meno l’accesso via webmail come pure abilitare i servizi POP3 e SMTP alla sola rete interna o anche a quella esterna (stando attenti a configurare in tal caso i protocolli sicuri POP3S e SMTPS).

A questo punto siamo in grado di ricevere le email… ma per inviarle? SME incorpora già al suo interno un completo server per l’invio della posta su internet ma, considerato che l’installazione di fetchmail si è resa necessaria nel nostro esempio per IP non fisso, problemi di gestione, ecc… , è ovvio (più o meno 😛 ) supporre che tali problemi possano inficiare anche questa funzionalità. Perché non spedire allora la posta attraverso il nostro provider stesso?

Per attivare questa funzione occorrerà istruire correttamente SME a comportarsi in tal senso, inserendo nel pannello raggiungibile da
Configurazione > E-mail > Cambia distribuzione email

i necessari parametri sotto la voce Server SMTP.
All’interno dei vari campi inseriremo quindi l’indirizzo del mail server del provider Internet, se l’utenticazione SMTP è richiesta abiliteremo l’opzione e poi la user e la password del server di posta del provider. Applicati questi cambiamenti tutte le email in uscita verranno indirizzate al server del nostro provider che effettuerà la consegna per noi.

Tips:

Admin per horde con
config setprop horde Administration enabled
signal-event email-update

fetchmail time
config setprop fetchmail FreqOffice every5min FreqOutside every5min FreqWeekend every5min
signal-event email-update

webmail con Ajax
yum –enablerepo=smecontribs install smeserver-dimp

Original tips from www.contribs.org

  1. Marco
    2 gennaio 2010 a 18:26 | #1

    ottima guida…
    ma il tempo che intercorre tra un controllo e l’altro si imposta con:
    fetchmail -d 600 ?
    600 sono i seondi
    è corretto?

  2. Fumetto
    2 gennaio 2010 a 20:34 | #2

    Se non ricordo male il pacchetto “prende” le impostazioni di SME che trovi in
    Configurazione > E-mail > Cambia configurazione ricezione e-mail

    Se ricordo male prova a cercare sul forum, c’è una sezione italiana 😉

    http://forums.contribs.org/

  3. Marco
    11 gennaio 2010 a 13:37 | #3

    un’altra domanda…
    ho impostato fetchmail per scaricare la posta dai miei account personali (es. tizio@dominio.it)
    per poter leggere le mail da outlook tramite imap…come server imposto mail.dominiosme.it?

  4. Fumetto
    12 gennaio 2010 a 0:56 | #4

    Se sei in rete locale puoi anche usare l’indirizzo IP.

  5. Fumetto
    27 aprile 2010 a 18:53 | #5

    Tips… se si attiva l’antivirus…

    config show clamav | grep -i check

    darà come risultato

    Checks=24
    SelfCheck=1800

    Il primo valore indica quante volte in un giorno freshclam controlla la presenza di aggiornamenti, il secondo (in secondi) ogni quanto tempo clamd controlla le firme ed ev. le ricarica

  6. Mike
    22 luglio 2010 a 13:30 | #6

    Io ho da tempo uno SME configurato come MX primario per il mio dominio, anche se ho un IP dinamico.
    Si può fare facilmente grazie a Dyndns e in generale al DNS dinamico.

    Ciao

  7. Fumetto
    22 luglio 2010 a 23:28 | #7

    Spero avrai anche un MX secondario da cui recuperi la posta nel caso in cui il tuo IP dinamico (e quindi il tuo server) non dovesse essere raggiungibile…

  1. Nessun trackback ancora...